Recensione: Gloom

Questa volta è il turno di “Gloom” un gioco di carte edito in Italia da uplay edizioni che ci ha sorpresi sotto molti punti di vista, un concept senza troppe pretese ma sicuramente esposto in maniera nuova e originale:

Il concept

Ognuno di noi altri non è che il fato di una famiglia di individui “particolari”. E, dato che il karma ricompensa nell’aldilà le disgrazie accadute in vita, dobbiamo far accadere ai membri della nostra famiglia più disgrazie possibili prima di condurli a morte prematura!

Il regolamentogloom_cardfan2

Gloom ha un regolamento molto semplice e di facile approccio. Ogni giocatore può giocare una carta dalla mano e una morte prematura per turno. Le carte possono essere di 3 tipi:

Modificatore: Sono episodi che accadono ai vari personaggi e che ne modificano il valore di autostima abbassandolo o alzandolo

-Evento: Sono accadimenti generici che hanno effetti immediati condizionando comunque uno o più personaggi

Morte prematura: Va giocata su personaggi con autostima sotto 0 e concede loro un lieto riposo nell’aldilà

Tali carte vanno giocate sopra i personaggi sul tavolo e lì rimangono, il primo giocatore a non avere più membri vivi nella sua famiglia vince.

Durata

La durata di una partita è di circa 30 minuti, i turni sono molto veloci e questo permette un basso tempo di latenza fra un turno e l’altro. Il gioco riporta inolte titolo e descrizione di ogni carta e per gli amanti del black humor non si può prescindere la lettura della parte narrativa delle carte, davvero un bel tocco in più.

Profondità

Purtroppo al di là della gestione delle morti premature il gioco si basa sostanzialmente sul giocare una o due carte per turno e ripescarle, lasciando quindi ampio margine alla fortuna.

Va comunque pianificata la morte dei propri familiari e i malus loro assegnati per far si che nessuno possa interferire col loro breve destino.

Riuscire a sventare morti altrui e portare a segno le proprie da invece una certa soddisfazione rafforzando l’idea di gestire il fato altrui

Componentistica

cthulhugloomcardfanwebArriviamo quindi al punto forte di Gloom, non solo infatti il suo pratico contenitore di metallo (oramai praticamente marchio di fabbrica uplay) è ottimo per essere portato in viaggio o in un locale per una partita fra amici.

La vera originalità del prodotto è soprattutto nelle carte di plastica trasparenti che vanno sovrapposte al personaggio per aggiungere/sottrarre autostima, questo non solo da un senso di continuità alla storia che si forma “sopra” ogni membro della famiglia, ma permette di avere sempre sottocchio la situazione di ognuno.

Inoltre il fatto che i modificatori abbiano una specifica posizione sulla carta fa si che “sovrascrivere” valori precedenti non sia poi così scontato.

I testi sono veramente ben scritti e ti trasportano in questo mondo che sembra concepito da Tim Burton senza il minimo sforzo.

La semplicità dei componenti e delle regole permette anche a questo titolo di essere ben predisposto per delle espansioni che infatti non hanno tardato a seguirlo sul mercato a un prezzo più che abbordabile.

gloom2020expansions20bundle

Pro

– Regolamento semplice ma efficace

– Durata contenuta

– Ottima resa dell’ambientazione

– Componentistica originale e di qualità

Contro

– Molto legato alla fortuna in pescata

– La scatola base mette a disposizione dei giocatori solo 4 famiglie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...